La Mano fraterna

Mano fraterna

Di fronte alle tante e nuove vulnerabilità, accentuate dalla recente crisi economica, la Caritas Diocesana di Brescia, consolidando le risposte tradizionali alla povertà e sperimentando forme creative di carità, offre un sostegno, porge una “mano fraterna”.

L’immagine-segno delle cinque iniziative avviate nell’aprile 2009 per fronteggiare la crisi economico finanziaria è rappresentata infatti dalla sagoma di una mano profilata con un filo rosso, che si fa spirale sul palmo. “Mano Fraterna” rappresenta l’insieme delle cinque risposte alla crisi economico-finanziaria, ma soprattutto lo stile relazionale della risposta: dare una mano, stringere la mano a chi è più fragile, camminare insieme al “bisognoso”, per liberarlo dal suo aver bisogno, per farlo diventare fratello.

Una “mano fraterna” che si fa azione concreta attraverso la compartecipazione fattiva di una pluralità di attori sociali e istituzionali nonché attraverso il contributo di centinaia di volontari, che nelle parrocchie sono impegnati quotidianamente a generare e alimentare situazioni di reciprocità.

Queste le cinque dita:

5 anni di Mano Fraterna

Mercoledì 4 giugno 2014 l’Istituto Paolo VI di Concesio (Via Guglielmo Marconi, 15) ha ospitato un’altra tappa significativa dei 40 anni di Caritas Diocesana di Brescia: la presentazione di “Cinque anni di Mano Fraterna”. Scarica l'invito.

Per approfondire: 


Immagini...

Alcune immagini delle installazioni di Mano Fraterna al Convegno Diocesano delle Caritas Parrocchiali del 30 aprile 2011 a Nave...

21 gennaio 2011: conferenza stampa MANI DO|MANI con la benedizione dei nuovi ambienti dell'Ottavo Giorno presso (foto Eden)